Il 17 dicembre 2011 la compagnia L.A.A.V. Officina Teatrale e Una lunga attesa di Fabrizio Romagnoli in scena all’ Auditorium di Sant’Apollonia a Salerno

di Licia Amarante e Antonella Valitutti

presenta

 

ATTESE I-II-III
 
drammaturgia contemporanea di
 
Fabrizio Romagnoli “Una lunga attesa”
 
Valeria Francese “Della stessa sostanza della madre”
 
Itziar Pascual Ortiz “Le voci di Penelope”

 
 

 
 
 

Le interpreti

 
 
 

 
 

Francesca Severino

 
Francesca Severino nata a Salerno
“4 Tempi”, da Harold Pinter. Regia e adattamento: Licia Amarante
“La strana coppia” (versione femminile), di Neil Simon. Regia: Licia Amarante
“Troades”, da Euripide. Associazione ArteStudio, teatro-danza, con la regia di Licia Amarante e le coreografie di Loredana Mutalipassi
“Novecento”, autori del ‘900. Regia: Antonello De Rosa
“Theatre chez Picasso”(Il desiderio preso per la coda – Le quattro bambine), di Pablo Picasso. Regia: Licia Amarante
” Jesus Christ Superstar”, Musical di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice. Associazione ArteStudio di Loredana Mutalipassi
“L’importanza di chiamarsi Ernesto”, di Oscar Wilde. Regia: Licia Amarante
” Forza venite gente”, Musical di Michele Paulicelli. Associazione ArteStudio di Loredana Mutalipassi


 
 
 
 

 
 

Antonella Valitutti

Antonella Valitutti nata a Salerno.
“L’uomo, la bestia e la virtù” di Luigi Pirandello regia di Igor Canto (Protagonista) Teatro Modernissimo, Benevento 2011 (Magazzini di Fine Millennio- TeatrAzione)
“Questo sogno” di Luca De Bei regia di Patrizio Cigliano (Protagonista) Teatro Nuovo Colosseo, Roma 2011
“4 Tempi: L’amante-Voci di Famiglia” da Harold Pinter regia di Licia Amarante (Protagonista) Primavera Festival Salerno ed Officina Teatrale L.A.A.V. 2011
“Nulla è cambiato” di Paola Aspri regia di Rosi Giordano (co-protagonista) Teatro Sala Uno, Roma 2011
“Della stessa sostanza della madre” di Valeria Francese regia di Licia Amarante (protagonista) Teatro Lo Spazio, Roma IV edizione Circuito Corto 2011
“Medea” di Euripide regia di Andrea Carraro (Protagonista), Barbuti Salerno Festival 2010, Antica Paestum Festival 2011
“Troiane” di Euripide regia di Andrea Carraro (co-protagonista), Antica Paestum Festival 2011
“La stanza di Veronica” di Ira Levin regia di Andrea Carraro (Protagonista) Barbuti Salerno Festival 2010
“Amadeus” di Peter Shaffer regia di Andrea Carraro, 63° Festival d’Arte Drammatica di Pesaro Teatro Rossini (Premio Miglior Spettacolo) e 42° Festival Nazionale Macerata Teatro Lauro Rossi (Premio Migliore Regia)
“La principessa Sichelgaita” di Andrea Carraro regia di Andrea Carraro (Protagonista)
“Il berretto a sonagli” di Luigi Pirandello regia di Andrea Carraro (co-protagonista) Teatro Greco Gallico
“Donna Lionora giacubina” di Dacia Maraini regia di Andrea Carraro (co-protagonista) Salerno
 
 
 
 

 
 

 
 

Adriana Fiorillo

 
Adriana Fiorillo nata a Nocera Inferiore, Salerno
“4 Tempi”, da Harold Pinter. Regia e adattamento: Licia Amarante
“Io, Arthur Miller”, tratto dal testo “Uno sguardo dal ponte” di A. Miller. Regia: Nando Sessa
Attrice nella compagnia teatrale “Hypokritès” del regista-attore Enzo Marangelo nei seguenti spettacoli:
“Anime dello Spoon”, tratto da “Antologia di Spoon River” di Edgar Lee Masters
“Confronto Rosso 5”, teatro interattivo a tema “Il rapporto di coppia” da: E. Jong, H. Miller,
F. Garcia Lorca, J. Winterson, P. Neruda, W. Shakespeare, G.K. Gibran, D. Parker, G.B. Vico.
“Confronto globale”, teatro interattivo a tema “La Globalizzazione” da testi originali.


 
 
 
 

 
 
 

La regista
Licia Amarante

 
 

 

Licia Amarante nata a Salerno
– Nel 2006 interpreta il ruolo di Cristine Linde in Casa di bambola di H. Ibsen, per la regia di Marilena Bisogno.

– Nel 2007, in qualità di docente responsabile del settore teatro, cura l’allestimento e la regia dello spettacolo Elettra (da Euripide e M.Yourcenar) per il Liceo De Sanctis e per lo spettacolo Mare dentro per il Liceo Convitto Nazionale Tasso, che ottiene una menzione speciale alla Rassegna Teatro-scuola del Comune di Salerno e un premio per la migliore attrice ad una rassegna scolastica organizzata dal Comune di Agropoli.

– Nel 2008, in qualità di docente responsabile del settore teatro, cura l’allestimento dello spettacolo Elena (da Euripide con rielaborazione comica della prof. A.Rotunno) per il Liceo De Sanctis, che partecipa, dopo selezione, alla Rassegna Teatro giovani promossa dall’INDA di Siracusa. Come esperto esterno, cura l’allestimento e la regia dello spettacolo Senso Nonsense per il Liceo Convitto Nazionale Tasso.

– Dal 2006 al 2010 cura l’organizzazione di corsi artistici (teatro, musica, scenografia e danza) per le Suore di Maria Ausiliatrice presso la Parrocchia del SS. Crocifisso di Salerno, corsi volti ad impegnare bambini ed adolescenti con un intento pedagogico di collaborazione e di rispetto reciproco.

– Nel 2008 ha diretto un gruppo di attrici salernitane per la messa in scena di autori teatrali contemporanei. Nel mese di febbraio 2009 e per Salerno porte aperte 2009 il gruppo ha rappresentato, presso l’Associazione La Tenda, un testo di A.Grimaldi, direttice del Giffoni Film Festival, Aisha e Carmela, testo inerente i problemi dell’emigrazione e dell’accettazione del diverso da sé; nel mese di marzo ha curato la regia di La strana coppia, riadattamento in chiave femminile del testo di Neil Simon.

– Nel 2009 ha collaborato con l’Associazione Progetto Sogno di Anna Nisivoccia che le ha affidato, in qualità di esperto esterno il laboratorio di scrittura e rappresentazione teatrale del Liceo Convitto Nazionale Tasso. Il laboratorio ha prodotto lo spettacolo Conversazioni ai margini, che ha ottenuto un premio per il migliore attore nella VI Olimpiade Progetto Sogno.

– Nel 2009 ha dato vita all’ Officina teatrale L.A.A.V. in collaborazione con l’attrice e doppiatrice Antonella Valitutti, portando in scena, con i ragazzi dell’officina, Sogno di una notte di mezza estate, riadattamento del testo di Shakespeare.

– Dal 2010 è impegnata nella direzione dei corsi del L.A.A.V.

– Nel 2011 ha portato in scena con la compagnia del L.A.A.V. 4 TEMPI, un lavoro tratto da opere di H.Pinter, rappresentato al teatro La Mennola ed in occasione del Salerno Primavera Festival.
 
 
 

 
 

Associazione Culturale
L.A.A.V. Officina Teatrale

Il L.A.A.V. è un progetto artistico nato nel 2009 da un’idea di Licia Amarante e Antonella Valitutti.
E’ un’Officina perché è un progetto in divenire, dove tutti apportano le loro esperienze e le loro capacità. E’ Teatrale perché l’idea è quella di creare un polo in cui le arti teatrali possano svilupparsi, arricchendo le conoscenze specifiche ed incentivando il confronto tra specialisti dei diversi settori.
L’Officina si occupa di formazione teatrale con corsi di dizione, laboratori sul movimento (mimo, maschera, espressività corporea), storia del teatro e dei luoghi teatrali, recitazione, trucco, giocoleria, tenuti da insegnanti interni e da collaboratori esterni anche con stages periodici.
L’utenza a cui si rivolgono tali attività spazia da una fascia di età scolare (dalle elementari alle superiori) a studenti universitari ed adulti.
Il L.A.A.V. è diviso in un Laboratorio Permanente Bambini, un Laboratorio Permanente Ragazzi, un Laboratorio per Adulti (dal 2011), una Compagnia Teatrale Professionisti e una Compagnia Teatrale dei Giovani. L’Associazione culturale Officina Teatrale L.A.A.V. opera in particolar modo su un repertorio di teatro moderno e contemporaneo, promuovendo la diffusione di opere di nuovi talenti della drammaturgia contemporanea e si occupa di promozione e produzione di eventi culturali.
 
 

Contact & Press
Maria Cuono

 
 

Maria Cuono nasce a Salerno. Consegue il diploma di maturità magistrale nel 1988. Laureata in Pedagogia nel 1996, matura diverse esperienze formative attinenti sia ai suoi studi universitari che al mondo dello spettacolo. Successivamente frequenta il corso di perfezionamento post-lauream in: “Antropologia e Psicoanalisi del Testo e della Scena” presso l’Università degli Studi di Salerno nel 1997.
Nel 2004 acquisisce le competenze di base nel settore audio-visivo (Riprese video audio, montaggio, mixaggio di suoni, tecniche di registrazione, riproduzione e campionatura digitale dei suoni, tecniche di masterizzazione, riversagli filmati da nastro in pellicola), attraverso un Corso di Formazione Professionale della Regione Campania in “Esperto in Tecnologie e Produzioni Audiovisive”.
Dal 2005 Maria Cuono è iscritta all’albo dei Giornalisti Pubblicisti della Regione Campania e all’Ufficio di Collocamento dello spettacolo di Roma, con la qualifica di attrice-conduttrice. Collabora con testate locali di Salerno e Provincia, quali il Salernitano, Cronache del Mezzogiorno, la Città.
Nel 2006, la grande passione per lo spettacolo la porta a collaborare con Teatro.org, il Portale del Teatro Italiano, di cui è redattrice su Salerno e Provincia. Cura, inoltre, per la stessa testata, la rubrica Giovani Promesse nel Mondo dello Spettacolo Italiano. Sempre per Teatro.org e le riviste annesse (Al Cinema.org, Alla Radio.org, etc), intervista molti personaggi del mondo dello spettacolo tra cui: Fioretta Mari, Carlo Giuffré, Sebastiano Somma, Benedicta Boccoli, Rocco Papaleo, Alessandro Haber, Nino D’Angelo, Daniela Poggi, Gianfranco D’Angelo, Ivana Monti, Bianca Guaccero, Raffaele Paganini, Carmen Giardina, Massimo Ranieri e Enrico Lo Verso.
Scrive anche su BlogSalerno, su TeatriOnline, AllCasting.tv e su diversi portali telematici. Collabora con Radio Piombino, Radio Web Italy, Radio MPA, RadioSubsonica, Mondoradio.
Nel mese di Novembre 2010 fonda Radio Giustizia. E’ Direttrice Responsabile di “Settimo Livello”, periodico mensile cartaceo a carattere regionale. E’ Direttrice Responsabile di Allinfo Newspage Magazine, testata di spettacolo. E’ Contact & Press dell’Officina Teatrale LAAV.
 
 
 
 
 
 

 

L’autore di Una lunga attesa

 
 

 

 
 
 
 
 


Ringrazio la L.A.A.V. Officina Teatrale
 
per aver scelto questo mio testo!
 
In bocca al lupo!!!
 
Non vedo l’ora di assistere allo spettacolo
 
e di tenere il workshop intensivo di recitazione
 
nei giorni 17 e 18 dicembre a Salerno.

 
 
 
 
 
 
 

 
 

Vi aspettiamo!!!
A presto,
Fabrizio

TEATRO CONTEMPORANEO e TEATRO CONTEMPORANEO II di Fabrizio Romagnoli

Tre testi di teatro contemporaneo, intensi e asciutti, attraversati da pause, silenzi e cose non dette.