IMPORTANTE: “Canta che ti passa!” Annullata la data dell’8 agosto a Villa Celimontana

elenco news

Ciao a tutti!!!

La data dell’8 agosto a Villa Celimontana a Roma è stata annullata per problemi organizzativo-contrattuali!!!
 
Ogni polemica è inutile anche se… se ne potrebbero fare molte!
 
L’importante è che:
 

    • dopo un mese di prove lo spettacolo è pronto!

     

    • ci siamo divertiti come pazzi nel fare l’allestimento!

     

    • presto fisseremo un altro debutto!

     

    • in fondo… ma dai… è solo uno spettacolo!!! 😉

     

    • e poi… CANTA CHE TI PASSA! BUONA ESTATE A TUTTI!!!

     

    • La VITA E’ BELLA!!! SEMPRE!!! 😉

Lunedì 8 agosto 2011 ore 22.00

Villa Celimontana Festival – Circus (Estate romana 2011)

ingresso da Piazza Celimontana (dove c’è un grande parcheggio)
o da Piazza Ss Giovanni e Paolo

 
 
Canta che ti passa

“Canta che ti passa!” è un’esilarante commedia sul mondo degli artisti. Non sempre il “talento” premia… Non sempre la “fortuna” è generosa… Non sempre i “contatti” aiutano… Che fare? Tentare? Seguire la propria passione? Crederci, sempre e comunque? Lara, Mara e Sara sono tre debuttanti alle prime armi. Illuse che il mondo dello spettacolo sia un ambiente semplice! Un mondo aperto a tutti e facile da scalare… basta comparire e farsi notare!!! Può essere fondamentale trovarsi al posto giusto e nel momento giusto ma… Qual è il posto? Qual è il momento? Lara, Mara e Sara sono tre ragazze non proprio intonate… non proprio ballerine… non proprio attrici… Rincorrono un sogno: diventare famose! Sfondare! Arrivare! Ma ne vale la pena? Canta che ti passa! Un’ora di puro divertimento con pillole di malinconia e cruda realtà!!!

scritto e diretto
da
Fabrizio Romagnoli

con
Ilaria Antoniani
Manuela Montanaro
Emilia Tafaro
e
Fabrizio Romagnoli

Produzione
La Compagnia densa

Ingresso: 10€ – ridotto 8€ – Prevendite allo 06.58335781

TEATRO CONTEMPORANEO e TEATRO CONTEMPORANEO II di Fabrizio Romagnoli

Tre testi di teatro contemporaneo, intensi e asciutti, attraversati da pause, silenzi e cose non dette.