ROSALYN

di Edoardo Erba

Regia di Fabrizio Romagnoli

Sabato 19 novembre 2022

ore 21:00

al

Teatro E. Petrolini

a

Ronciglione (VT)

DEBUTTO

ROSALYN

di Edoardo Erba

Regia di Fabrizio Romagnoli

13 novembre 2022

ore 18:00

al

Teatro Aurora

a

Velletri (RM)

INTERPRETI

Francesca Sangiorgi

è

ESTHER

Carlotta Sperati

è

ROSALYN

TEAM CREATIVO

Fabrizio Romagnoli

Regista

Anna Sperati

Aiuto Regia

AUDIO e LUCI

Giordano Caliciotti

COSTUMI

Carla Taglioni

COREOGRAFA

Doriana Ciampricotti

 ROSALYN  

è il titolo dello spettacolo scritto da Edoardo Erba che andrà in scena il prossimo 13 novembre 2022 alle ore 18:00 al

Teatro Aurora di Velletri

Sinossi

Esther è una scrittrice di successo, aperta alle stravaganti esperienze che incontra nel suo percorso.

Rosalyn una donna semplice, curiosa, plasmabile come un’adolescente che venera la più grande del gruppo, quella con più esperienze di vita vissuta, quella da emulare.

A Toronto, un incontro casuale, scatena una serie di situazioni a catena, perverse, pericolose e irreversibili.

L’inaspettato ritrovamento di un cadavere, un uomo… Un’inchiesta… Situazioni che sarebbe meglio non ricordare ma che, seppur volendo, non si possono dimenticare, cancellare.

Ma chi è Esther? Chi è Rosalyn?

Che genere di rapporto lega le due donne, in modo indissolubile?  Una tragedia contemporanea, fredda, ironica.

Una vendetta, una rivalsa, un’allarmante parabola sull’esistenza.

A volte la vita è ingiusta anche quando, a ragion di logica, si reclama una doverosa giustizia terrena: una lotta inutile contro l’evidenza dei fatti. 

Note di regia

In un palco spoglio che richiede una necessaria “prova d’attrice”, due interpreti si sfidano come in un ring, entrando e uscendo dai loro ricordi come fosse un gioco. Un gioco pericoloso, coadiuvato dalla proiezione di immagini e video che immortalano i momenti più suggestivi delle loro emozioni e da effetti luce che sottolineano la tensione degli eventi che realmente accadono in scena.

Esther e Rosalyn, si muovono come due feline dominatrici creando un continuo balletto di corteggiamento in cui, come sfidandosi, si attraggono, si respingono, si feriscono e si coccolano.

Il loro casuale incontro si trasforma in un vortice morboso che cresce a livello esponenziale fino a sfuggire al loro controllo.

Tutto è reso fluido e sfuggente dal movimento continuo, come ci trovassimo all’interno di una sola mente in cui i pensieri caotici di una delle due protagoniste fossero inventati al momento e avessero il solo compito di creare confusione.

Il difficile è stato ricreare una messa in scena che rendesse le due protagoniste una sola entità, un solo pensiero: chi sono Esther e Rosalyn?

Un’ora e mezzo di spettacolo senza interruzioni condurrà lo spettatore ad una inaspettata verità, ad un’amara realtà: la mente umana non ha limiti!

 

COME RAGGIUNGERE IL TEATRO  A RONCIGLIONE (VT)